Giusy Maugeri

         


   Dopo la vita

Quando
i nostri occhi
ormai chiusi nel sonno eterno
“vedranno”
ogni essenza d’amore,
sapienza di luce,
noi ci daremo la mano
e ogni parola non detta
sarà
un astro fulgente
che c'illuminerà d’assoluto.
Solo un rimpianto:
non aver fuso
in estasi




Fu un giorno…
  
...come tanti…
Fuggii e piansi
Cantai di falsi sorrisi
e mi sorpresi del mondo
 
Fu ciò che volli
quel che non avrei voluto
Fu violenza
brutale
assassina
a incoronare il mio essere
sul gelido altare
di bianche corolle appassite




L’attimo

Attimi d’immenso
furtivi
ordiscono trame leggiadre
Chimere
raccolte
e gia'
abbandonate
O mi sembra….
e di essi
riempio la vita



Illusione

Chi sei tu che mi passi vicino?
Un fantasma vestito di rosa
che sulla pelle s'incolla
deforma i contorni del mondo
li colora d'arcobaleno
e di niente
Frutto di delizie nascoste
polpa succosa d' inesauditi

desideri
che sugge il poeta
e avidamente assapora
per poi risentire ancora
l'allontanarsi dei passi
di un fantasma vestito di rosa



Alba


Alba
di vita
sempre nuova
sempre carica di promesse
a volte mantenute
a volte volate via
a rincorrer bianche nuvole
trasportate dal vento
ti sono sempre grata
per ciò che mi dai
perchè mi basta uno sguardo
oltre il confine fra mare e cielo
per scorgere ancora
quanto sei bella
per riscoprirmi ancora
e ancora viva!



Respiro Amore


Infinita vita
Oceani di musica dentro me
Volo ancora sulle ali tue
Come aquilone senza filo
E mi libro oltre ogni spazio
Luce mi avvolge
Di tenerezza infinita
Respiro amore
Fino alle lacrime




Sublime

..respirare la notte
e lasciarsi avvolgere
dalle piccole luci lontane
dondolare i pensieri
sul dorso della pallida luna
e avvertire
un piccolo senso di vuoto
che è grandezza del firmamento
maestosità dell'infinito
che tutti ci circonda e ci contiene
in un supremo abbraccio senza fine




Il coraggio di un fiore


Lungo il sentiero del mattino
ritrovai brandelli d'anima
sparsi tra le ortiche
Pietosamente li raccolsi
e li accarezzai
stringendoli sul cuore
mentre un pallido sole
stentava a farsi spazio
tra nembi minacciosi
Proseguii il cammino
lento, pensoso, stanco..
Il mare in tumulto
tormentava da tempo
la scogliera della vita
ed ogni risacca
portava via con sé
una parte di coraggio..
Un piccolo, delicato fiore
bianco
come il candore della vita appena
nata
alzava ingenuamente il suo capino
ed esplorava il mondo
ignaro delle insidie delle ortiche
Dischiudeva la sua corolla verso il
sole
e aprendo le sue tenere foglie
abbracciava con fiducia il mondo
Allora
alzai lo sguardo verso il cielo
e ancora una volta
dissi il mio si alla vita..




Polvere di stelle


È solo musica
un solco
un raggio laser
quest'incanto,
pentagramma bugiardo
d'emozioni riempi i miei battiti
di struggente armonia
colmi ogni parte di me
mentre stringo nel pugno
solo polvere di stelle..



Volute indecise

Ancora
i gabbiani
dei miei desideri
si librano in volo
per dissetarsi
all'eterna fonte dell'amore
Migrando
verso ignoti lidi,
baciati dal sole della speranza,
danzano voli azzurri
disegnando volute indecise
abbagliati
da raggi di luce accecante,
disorientati
da nebbie di illusori arcobaleni
avidamente posseduti
e adagiati
sulla bianca conchiglia
del sogno,
dissolta
dalle folate del vento impietoso
della realtà,
sgranando giorni
tra i frutti maturi
della consapevolezza
e i candidi germogli
dell'incoscienza
delle ormai trascorse primavere




Il Condizionale è d'Obbligo


Se avessimo occhi per vedere
vedremmo in uno specchio
riflessa la nostra anima
Se avessimo saggezza quanto basta
troveremmo risposte a molti dubbi
Se avessimo ricchezza dentro il cuore
punteremmo il dito verso un uomo
solo per dire che ha bisogno d'aiuto
Se avessimo l'idea della bellezza
lasceremmo una pianta alla sua terra
Se avessimo grandezza....
capiremmo quanto siamo piccoli...




Un piccolo, delicato fiore


Bianco
come il candore della vita appena
nata
alzava ingenuamente il suo capino
ed esplorava il mondo
ignaro delle insidie delle ortiche
Dischiudeva la sua corolla verso il
sole
e aprendo le sue tenere foglie
 abbracciava con fiducia il mondo
Allora
alzai lo sguardo verso il cielo
e ancora una volta
dissi il mio si alla vita…




Mia vita

 
Amami
con le mie incertezze
e i miei perché
con i miei lunghi inverni
e il mio pallido sole
Amami
senza parole
senza rimpianti
senza indugi
Amami ancora
tu che ti doni a me
con vesti sgualcite
e veli offuscati
con intensi bagliori
e danze leggiadre
Prendimi ancora
nel tuo abbraccio d’amore
Mia vita




All'improvviso un cuore


Corre lontano il mio girovagare

non so piu' dir parole...
E' muto il mio pensiero,
sterile il mio cuore,
come assopito in difesa di altro dolore.
Sara' salvezza non piu' soffrire?
Acqua stagnante non profuma...
Soffoca...
Sopprime...
Svegliati mio cuore
e canta le tue pene ad una ad una,
troverai chi ti sapra' capire,
boccioli di rosa ti offrira' gentile,
nella tua mano mettera' la sua
e poi ti portera' lontano...
dove il cuore regna...sovrano.


         
         Ti Cerco

Ti cerco nelle parole
ti respiro nel vento
che sa di sale e petali di rosa
Come una piuma che leggera s’innalza
e danza nell’aria
e delicatamente volteggia
è il mio cuore…
Ma si placa nell’alito della notte
il dondolìo
perso nell’infinito
colorato di blu
adagiato
fra le candide braccia del sogno




Lo Scrigno dei Desideri

Ho aperto
lo scrigno dorato
dei desideri
con la chiave arrugginita
del disincanto

Ne ho estratto
le bianche perle dei sogni
ad una ad una le ho affidate al vento
Forse un gabbiano in volo
le raccoglierà
e avranno ancora vita






Lettera a…una Stella

Stellina
Che illumini la mia esistenza,
a me donata dal buon Dio
per riempire il mio cuore di gioia
e per perpetuare la specie…
sei cresciuta
sei già quasi donna
e ti incammini lungo i sentieri del mondo.
Alla tua età tutto è piacevole emozione,
è felicità incontenibile
un amore appena sbocciato,
è sentirsi il mondo tra le mani
ma….
incontrerai inevitabilmente anche ostacoli,
affrontali con coraggio e pazienza,
a volte potrai sentire di non farcela,
allora tu sai che il buon Dio ti verrà in aiuto.
Non perdere mai la speranza,
guarda con fiducia all’alba del giorno che nasce
e godine la bellezza
come un dono prezioso.
Ama con tutto il cuore
ma ciò non ti preserverà da qualche delusione…..
Rialzati e continua….
Accetta ogni avvenimento
come arricchimento e crescita interiore,
anche se triste
ti avrà temprato lo spirito!
Non indurire mai il tuo cuore,
preservalo dall’indifferenza e dalla sfiducia,
sono i peggiori nemici dell’uomo!
Non rifiutare aiuto
ad una persona che soffre,
nessun impegno sarà più urgente o importante.
Non idealizzare una persona che stimi,
anch’essa è fatta di carne, con le sue debolezze…
accettala com’è
ma fai in modo di tirare fuori tutto il buono che in essa c’è!
Solo in nostro Signore
è perfezione assoluta,
amore sublime,
sconfinato,
disinteressato…!
Tutto il resto è semplicemente, meravigliosamente
Umano!  
Tua madre





Siamo Angeli

Siamo angeli con la veste nera
ci hanno reciso un’ala
per non volare più
guardiamo solo in basso
Siamo angeli con la veste nera
La mediocrità ci avvinghia
ci insegue, ci trascina
ci porge da bere in coppe dorate
la pochezza, il vuoto, il nulla
Siamo angeli con la veste nera
Un giorno poi
aprendo le finestre
cogli il sole
ti lasci accarezzare dai suoi raggi
respiri intensamente l’aria che profuma di mare
Alzi lo sguardo
osservi un gabbiano
che volteggia nel cielo….
ti senti parte viva di quel volo
L’orizzonte non ha più un confine
e aspetta che tu gli porga la tua mano…
Ho detto si al suo generoso invito
la veste si è schiarita
ho ritrovato l’ala che avevo smarrito




Fermati...


...ad ascoltare
nel tramestìo dei giorni
inutilmente spesi,
quell'intima voce
che vuole cogliere
tutte le stelle del firmamento
e accarezzare l'anima,
come bisbigli di persona innamorata
alitano sull'amato bene
e colgono in esso
ogni motivo d'esistere...
Esprimer
è arduo
questa essenza...
Né trova fecondo ascolto
in travagliati giorni
intrisi di frenetica esistenza,
oppure
è sordo l'orecchio
che brama fare sfoggio
di apparente sicurezza,
di ostentata agiatezza,
o di costruita bellezza!
Eppure
la voce, insistente,
percorre le vene,
è ormai primaria esigenza
la voglia di profondo,
di guardare oltre
le cose del mondo,
che inganna
con false promesse
e irretisce l'uomo,
lo priva del "sentire"...
Io le darò ancora ascolto,
mi procurerà
laceranti dolori
e gioie sublimi!






Orizzonti Liberi

Inquietudine
rovente fardello
che brucia l'essenza
ma vedo orizzonti
traccio percorsi lontani
irraggiungibili liberi
dalla materia che sovrasta il mio io
Se guardo con gli occhi dell'anima
colgo un'intima pace
assaporo nettare di gioie infinite
scorgo il senso di questa mia vita
e allora ogni cosa ha un preciso motivo
ogni fiore ondeggia al tiepido zefiro
e spande il suo seme
ogni vita ha uno scopo
nel magnifico arazzo intessuto
dal Padre,
noi......
fili multicolori intrecciati
lasciamo sia la sua abile mano
a guidarne il ricamo.




Ad un Fiore

Annunci festoso
l'incedere solenne
di una sposa
e quando in essa
gemiti strazianti
daranno nuova vita,
sarai ancor tu
ad esaltare gioia.
Compagno,
nel cammin di nostra vita,
di tante primavere,
di messaggi d'amor celati,
di teneri abbracci ad una mamma,
vita
che in te respira,
annuncia pianto,
di te mestamente adorno
l'ultimo porto
in cui noi naviganti
dormiremo l'ultimo sonno


Ancora... la Vita

...generosa maestra
che plasma,
modella l'essenza
e insegna a lottare,
a crescere dentro,
mi invita a trovare spiragli
nel buio,
a superare me stessa.
Lo sguardo si perde
nel cielo d'inverno,
accarezza le nubi di panna montata,
un riverbero scorge,
un sussulto nel raggio di sole
che filtra,
tiepido...
timido...
Riscalderà ancora
quel piccolo fiore
bagnato di brina?




Sensazioni d’Anima

Sensazioni d'anima
che lasciano il tempo e lo spazio
volando
in ogni parte dell'universo
dove candido e soave
pulsa l'amore.
Da esso animata
ogni cosa
colgo nell'intima pace
che rischiara la notte
e ogni stella
disegna un percorso di luce
nei chiaroscuri del cuore.




Ali...

...per fuggire dalla realtà
quando l'ossigeno manca
e il viandante annaspa
e sente le forze venire meno
e pur tuttavia
ancora il cuore vuol battere forte
e sentire carezze di vento e d'amore
e rugiada profumata di baci
ali
per volare più in alto del sole
a rubare le stelle
e riporle nel palmo della mano
aperta
per accogliere ancora
sogni e speranze


 
                                                                                                   

Neve

Fluttuano nell'aria
particelle cosmiche
candidi cristalli
minuscole stelle,
le culla il vento
le adagia piano...
In esse mi vedo danzare,
non è vortice
è dondolio, ninna nanna,
ricordi di bimba...
Ora si scioglie,
come i ricordi
dileguati nella quotidiana realtà.




Non è Nulla...

Non è nulla il mio dolore
fra piaghe che sanguinano
e invocano pietà
Non è nulla la mia sete
fra passanti che invocano acqua da bere
e un tetto per dormire
Non è nulla la mia fame
fra mani tese per un tozzo di pane
Non è nulla questa morsa al petto
fra sguardi attoniti dalla paura
e incertezza del domani
Non è nulla questo nodo in gola
secco, strozzato, abortito
fra grida di bimbi
violati
negati
uccisi senza rimpianto
Non è nulla...
Eppure piango