Leggera

                                Renato Zero



       
Arrivi tu da un altro mare ti fermi qui in mezzo al cuore miraggio tu, naufrago io, niente di più...

Nuda così senza una meta regali che ci fa la vita e invece no, tu volerai, io impazzirò...
Leggera sei eppure esisti sei stata già di mille porti vivevi me, ti respiravi quest’aria mia...

La libertà non sempre paga che più la cerchi e più si nega sicura che tu sai sentire la libertà...

Bella straniera troppo fiera,
troppo ingenua e troppo mia...Semini vento di burrasca,
tu sei l'ultima pazzia...Potrei salvarmi ma non voglio,
o meglio non potrò...Mi resta ancora un po'
d'orgoglio per un altro no!
Ancora qui, ancora in viaggio resto in balia nessun ormeggio adesso no, non ci sei più, adesso no...

Hai vinto tu se ciò ti aiuta scrupoli mai sei fortunata guardami e poi dimmi chi sei, se ce la fai...

Ancora lì con la valigia decidi tu che si festeggia non sarò io l'ultima spiaggia, stavolta no...

Mi sforzo ma non ti somiglio diversi noi la notte e il giorno insieme poi che enorme sbaglio, ma va così...

L’odore tuo della tua carne e
la mia mente che va via...E' tutto il sangue che ribolle
per l’insana gelosia...Imparerò a dimenticarti e
non mi uccidi più...Naviga pure stammi bene, e amati anche tu! Leggera...